SCEGLI IL GIUSTO PARTNER DI LAVORO 

Unire le forze (denaro, tempo, idee) per sviluppare un progetto di lavoro che ti sembra troppo impegnativo per essere affrontato da solo con un collega, un vecchio amico, la compagna, il marito, è del tutto umano, è un’idea che ti toglie un po’ di paura e di per sé non è sconveniente. La stessa considerazione vale se hai trovato un compagno di avventura estraneo alla tua rete di affetti.

Tuttavia, è di assoluta importanza che tu scelga il partner di lavoro dopo averne ben delineato le vostre caratteristiche personali e professionali. Ciò ti permetterà di essere con lui in sintonia per la realizzazione del progetto. Ti sarà inoltre utile indagare su questa presunta “sintonia” e valutare se questa porterà i frutti desiderati da entrambi. Si può andare anche molto d’accordo, ma non avere le qualifiche e le competenze complementari e le attitudini diverse necessarie per avere successo in una determinata attività.

Il primo passo

Immagina di realizzare quel progetto in completa autonomia, identifica se esistono aree in cui tu valuti sia necessario l’intervento di un partner e capisci il perché. Potresti scoprire, ad esempio, che superata la paura iniziale del “nuovo”, molto probabilmente ce la farai da solo, oppure potresti pensare di coinvolgere terzi solo per specifiche attività, rimanendo tu a capo del progetto. La parola condivisione sarà così sostituita dalla parola collaborazione. Se, al contrario, riterrai necessario un partner con cui condividere oneri e onori dovrai partire da un’analisi di chi sei tu al lavoro per trovare il partner migliore per te, che sia risorsa e sostegno al tempo stesso. 

Il viaggio

Sei incontri di coaching, colloqui ed esercizi, per aiutarti a scegliere il tuo partner ideale al lavoro.

Indagheremo su chi sei quando lavori ad un progetto, il tuo approccio, il tuo modo di lavorare, come sono le persone con cui lavori bene e come sono le persone con cui in passato hai lavorato senza stress ottenendo buoni risultati.

Trovata la persona che corrisponde a questa analisi il passo successivo sarà trovare una soluzione tecnica operativa e contrattuale che soddisfi entrambi per iniziare una fase preliminare di partnership e passare poi a quella definitiva in totale serenità.     

La meta

A fine percorso non avrai più dubbi su come fare a scegliere il compagno di lavoro, avrai imparato a come rimanere a lungo insieme e contenti, a come affrontare in comune eventuali cambiamenti futuri ed anche a favorire l’ingresso di altri soggetti trovando nuovi equilibri quando i progetti si moltiplicheranno.